sculture di fil di ferro …

…perché non importa che sian perfette…

puoi girare il ferro come dove e per quanto vuoi …secondo l’input del momento- purché esser alla deriva, immersi nello spazio siderale, oltre i bisogni ed il tempo- –

l’importante è che il risultato sia armonico,statuario, artistico … diverso 🥰…dunque perfetto secondo il mio senso estetico esasperante 😃

Si può dimenticare ?

Pensa se t’avessi fatto io quello che hai fatto a me

Saremmo a parlarne?

Pensa ai mostri,

con i quali combatto ogni giorno

Posso dimenticare?

O la dimenticanza è posto dell’ingenuità?

Pensa a come mi sono sentita,

a come mi sento ancora ;

scordata è la parola giusta,

e/o “dimessa dall’incarico “

Tu c’eri in quell’auto schizofrenica quel pomeriggio di maggio ?

O consolavi chi si sentiva deposto ai piedi della tomba dell’Amore ?

Non un mazzo di fiori io;

ero quella rosa solitaria in un campo di grano…

mentre perdevo l’abitudine ad

importunarmi …tu mi importunasti senza pietà

Sapevi che sono difficile ad accettare scorrettezze;

io il tuo gioco l’avevo cancellato ;

si fa così quando si vien delusi

“Lei ha un bel profumo”, sussurrava l’ennesimo prolisso facocero

Ma era troppo tardi; non si diventa primavera con l’inverno nel cuore

Sarò una mezza stagione per sempre?

Non lo so …ma è a te che spetta il mio risveglio

Lo devi, se non altro, alla finta dimenticanza!

Lei signora …

potrebbe fare la rappresentante di cartoline…

fare sciogliere il mondo con un tramonto o un’alba

Ha uno spiccata dote melanconica paesaggistica, glielo riconosco

La insegni anche a me …troppo confusa per soffermarmi sui luoghi …

Le potrei però indicare la strada per riconoscere dai dettagli le persone …

Anche se è spaventoso, a volte, quello che vedo …