Senza misura

Quanto Amore

c’era anche allora

dietro parole e gesti folli

dietro la rabbia

i silenzi

la faccia stanca

le prepotenze

Se io fossi stata subito tua

e tu subito mio

avremmo lo stesso navigato

quel mare forza 10

La tempesta eravamo e siamo noi

non gli altri

che l’hanno creduto

Ed è per questo che siamo ancora qui ;

schiavi dell’impeto sacro

che non si può misurare

perché non ha misura

MITRUCCODIPOESIA ©

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.