Orgasmo maschile e femminile

Per orgasmo si intendono delle reazioni  neuro-muscolari brevi ed involontarie,  corrispondenti al culmine dell’eccitazione sessuale .

Queste reazioni conseguono  alla stimolazione fisica degli organi sessuali e delle zone erogene.

Nel maschio l’ esito fisiologico è l’eiaculazione,  nella donna si tratta di contrazioni perivaginali,  in alcuni casi accompagnate da fenomeni escretori

La fase dell’eccitazione nell’uomo

L’eccitazione può originare sia da stimoli visivi che tattili, si manifesta nell’uomo con l’aumento delle dimensioni del pene;

grazie ad una reazione vascolare regolata dal sistema nervoso si ha l’erezione.

L’affluenza del sangue porta infatti ad un aumento della rigidità peniena; i tempi per raggiungere l’erezione variano da individuo ad individuo.

Solitamente l’erezione si accompagna a

  • Rigonfiamento testicolare
  • Sollevamento del sacco scrotale che contiene i testicoli
  • Arrossamente cutaneo
  • Aumentata sensibilità in alcune aree del corpo (capezzoli)
  • Aumento pressorio e del battito cardiaco
  • Aumento tensione muscolare

Via via che l’eccitazione cresce aumenta anche l’afflusso sanguigno. A questo consegue un ingrossamento ulteriore del glande, del pene e dei testicoli e della prostata . Seguirà il rilascio di fluido pre-eiaculatorio dalle ghiandole di Cowper. Si tratta di alcune gocce che usciranno dalla punta del pene .Questo liquido, anche se non è sperma potrebbe contenere spermatozoi; sarà necessario fare attenzione se non si desidera una gravidanza.

L’orgasmo nelle donne

Nella donna, come hanno evidenziato alcuni studi( Masters e Johnson) esisterebbe il solo orgasmo clitorideo, anche se è uso comune di parlare di un orgasmo vaginale.

In pratica l’orgasmo vaginale,  peraltro molto raro, sarebbe in conseguenza di stimolazione indiretta dello stesso clitoride.

Questo accade perché il clitoride è molto sensibile alle stimolazioni, ed anche durante il coito, la donna può raggiungere l’orgasmo clitorideo, senza che il clitoride venga stimolato direttamente (manipolazione e cunnilingus).

L’orgasmo vaginale sarebbe dovuto, durante la penetrazione, ai movimenti del pene che tirando le labbra minori determinerebbero lo sfregamento e la stimolazione del cappuccio che ricopre il clitoride . IN QUESTI CASI SI PARLA DI STIMOLAZIONE INDIRETTA DEL CLITORIDE 

Il raggiungimento dell’orgasmo clitorideo attraverso la sola penetrazione vaginale dipende anche dalla posizione coitale. L’orgasmo nel caso della stimolazione indiretta del clitoride è molto meno frequente rispetto a quello che si raggiunge con la stimolazione diretta del clitoride.

La maggior parte delle donne non prova l’orgasmo durante il coito, se non viene stimolato il clitoride direttamente e contemporaneamente all’atto sessuale

La mancata informazione e certi meccanismi socio culturali inducono molte donne non consapevoli a fingere l’orgasmo

Questa finzione ha portato a diversi casi di anorgasmia femminile. Diversamente dall’uomo, la donna non ha un periodo refrattario o esso è molto breve.Questo significa che può raggiungere un nuovo orgasmo in tempi ravvicinati.Sembra che il 13 % delle donne potrebbe avere i  cosiddetti orgasmi multipli, cioè più orgasmi in successione.Tuttavia, il clitoride, dopo l’orgasmo, potrebbe per irritazione o dolore, non sopportare un ulteriore stimolazione. Questo si verifica  soprattutto nel caso non sia lubrificato a sufficienza 

Eiaculazione femminile: cosa si intende 

In alcuni casi l’orgasmo è accompagnato da espulsione fluida. Nella donna il fluido (eiaculato) è  secreto dalle ghiandole di Skene, poste vicino al meato uretrale. In alcune donne queste ghiandole sono atrofiche e l’eiaculazione non si verifica.

Un ruolo importante per il raggiungimento dell’orgasmo nella donna è svolto dalla mente. Sensi di colpa, insicurezze, paure incompatibilità mentale con il partner possono minarne il raggiungimento.

Identità sessuale e di genere

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.