La vita a metà

Rigettami come il bolo

ininghiottito, fino a perlustrare le

mie vie aeree come si fa con i soffocati

Il gelo mi avvolge

nel tremore della morte,

il mio errore è non averne paura.

Non ci sono mani né voci a consolare

gli ibridi di questo donna-selvaggiaghiacciaio eterno.

Nessun fuoco improvviso può ormai più scaldare le distanze;

si perdono i ricordi nello strascico claudicante dei passi incerti.

Impugnato il coltello mi perdono

il delirio di una vita a metà

E.M copyright

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.