Sedersi tra i rovi

AMORE,
quando mi siedo tra i rovi,
maneggiando furiosa la terra, non mi chiedo di noi, ma sento.
Se il male mi dovesse ancor imprigionare, portami tra le spine,
e dei miei capelli tappezzerò il mio corpo, grondando con il sangue le mie assenze
dalla quiete.
Non ho motivo di svincolarmi
tra i giunchi avvizziti dal tempo;
agile diventa il mio passo a piedi nudi
Sulle spine ho camminato una strada che era troppo; le ferite le ho nascoste sempre sradicandomi,
da un luogo all’altro.
Ora voglio essere per sempre una rosa canina.

E.M copyright cropped-img_1025.png

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.