Amarsi

È l ‘estasi che ricaccia l’ inutile,

La bolla di ossigeno della fusione,

il torpore anestetico, e le piccole grandi

morti dell’appartenersi.

Possesso delirante, gioco di sguardo e suono, con complici lenzuola tumide di secreti.

La confusione placata dal volersi

nel mare della meraviglia,

dove i corpi con naturalezza,

nel pulsante impeto di vita

si ritrovano unica anima.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.