Il nodo del pensiero

Tende la pelle
il rullio della tempia,
quasi vortice sottocute
a mescolar pensieri pulsanti.
Ha forse senso
il programmar scanditi
suoni?
Che l’impatto sia esuberanza e non resa?
Voglio arrendermi,
come la pelle alla vena
tortuosa, che ne esalta il blu
e ne contiene la sovrabbondanza.
Sempre fin dove può…

E. MIMG-20190730-WA0018

15 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.