Autoritratto

Non mi piacciono le rose rosse.
Preferisco le margherite ed i fiori di lavanda.
Le lumache, all’elicina venduta in barattoli .
Le spezie, ai coloranti e al sale.

Il profumo del glicine,
piuttosto che la sintesi.
Odoro di Africa,di riti sciamanici, di abiti buttati nel cesso e rinvigortti dalla fantasia ,
di spezie fruttate, di incantesimi, di magia .
Accendo candele ed incensi profumati ,mi dipingo la faccia e suono tamburelli.
Danzo alla luna e scrivo poesie .Amo il peccato ed il martirio amoroso.
Mi lego e mi slego rapidamente,
senza colpo ferire,
perché non senta asfissia .
Dipingo le nuvole, e non sono per il sole .Nessuno mi cambia finché non ne ho voglia.
E poi …e poi viva l’amore

E.K

13 commenti

      1. Non sarebbe noioso, fidati . Tutto fuorchè noioso, nel bene e nel male. Ma certe cose la poesia le rifugge, se ne tiene distante, anche se a volte sarebbe comoda . E serve intesa, per parlare di dolore, bisogna aver pianto parecchio insieme per poterlo fare liberamente …

        Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.