Scelta poetica

Non datare i versi, genera confusione.

Ma d’altra parte, dare dei tempi, significherebbe ridurre la poesia ad un diario, ed io mi oppongo

alla cadenza temporale.

So solo che siamo fatti di istanti irripetibili, e non occorre definirli, se non in casi estremi, come gli inizi …o la fine 😀

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.