Musica

Scimmie voraci,

teste di cane lungo canali inverditi da esordi di vita.

Note scandite, senza partenza nè arrivo.

Ego imputridito a riscoprir altro ego.

Se non fosse per il fiore di lillà, sarei compassionevole e saggia.

Ma la saggezza è arrivo,

mai ritorno senza scrupolo.

Quel fiore è il mio dono silente

alla loro noia di sè . Il domani non si riscuote nè ricatta,

ma arriva e scinde immemore dell’ieri.

Normale la tua paura mortale.

La mia è oltrepassata dall’assenza.

E.M

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.